padiglione

Inaugurazione del
nuovo padiglione
“Unità Genetica
Marco Fraccaro”

 

GUARDA IL VIDEO

La sede

 

Unità di Genetica Medica Marco Fraccaro

Il 13 dicembre 2014 è stato inaugurato il nuovo padiglione dell’Istituto di Analisi Mediche e Ricerca TOMA “Unità di Genetica Medica Marco Fraccaro”, alla presenza di cariche ufficiali della città; la nuova ala si estende su oltre 1000 m2 ed ospita i nuovi laboratori analisi, quattro sale prelievi e un’infermeria.

 

Primi al mondo a sanificare gli ambienti

Tutti gli ambienti dei nuovi laboratori dell’Istituto Toma sono sanificati grazie a una nuova tecnologia: le resine presenti nella pavimentazione, grazie all’azione della luce naturale o di lampade a spettro completo, rilasciano biossido di titanio in grado di abbattere circa il 99% di virus, muffe, batteri e funghi; un sistema all’avanguardia, inserito per la prima volta al mondo in un laboratorio di colture cellulari.

 

Geotermia

L’attenzione dell’Istituto Toma per la sostenibilità ed il rispetto dell’ambiente ha condotto alla scelta di avvalersi di un impianto geotermico per soddisfare parte dei bisogni energetici dell’edificio.

 

Trasparenza

Tutte le pareti del nuovo padiglione sono state realizzate in vetro, allo scopo di favorire la comunicazione tra i reparti di analisi.

Schermata 2015-04-28 a 15.30.48
Marco Fraccaro
Professore ordinario di Genetica Medica all’Università di Pavia e pioniere della Citogenetica, Marco Fraccaro (1926-2008) ha sviluppato metodi e modelli di studio definendo nuove patologie cromosomiche. Nel 1971 è stato uno dei membri del comitato ristretto di Parigi per la standardizzazione della Citogenetica Umana, fornendo le basi per l’identificazione dei singoli cromosomi e per lo studio dei loro riarrangiamenti.


© 2017 TOMA Advanced Biomedical - Credits
CONGRESSO
VENERDÌ 26 GENNAIO 2018

MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE

scopri di più

 

SIMPOSIO
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2018

IMPLEMENTAZIONE DELLA FARMACOGENETICA
NEL TRATTAMENTO DEI DISORDINI NEUROPSICHIATRICI

scopri di più